Il Gobbo

Il Gobbo ed Il Castello di Montegabbione
In questa pagina il riepilogo di tutti gli aggiornamenti del sito.

2016

La suddivisione di paesi in rioni, grandi o piccoli che siano, era in uso già in epoca romana. Il nucleo storico di Roma era suddiviso in ventidue rioni; tale nome è una correzione dal latino regiones, le porzioni in cui la città era stata ripartita per la prima volta dal re Servio Tullio attorno al VI secolo a.C.1. Per quanto riguarda Montegabbione è possibile recuperare informazioni sulla suddivisione rionale del paese dalla consultazione degli Archivi. La suddivisione venne fatta non tanto ai fini amministrativi dei singoli rioni, come per le città, ma bensì come strumento utile nel catasto per l’individuazione dell’area in cui era situato un bene immobile. L’informazione è contenuta nel più antico catasto di Montegabbione noto fino ad oggi datato 15 giugno 1626, conservato presso l’Archivio Storico del Comune di Montegabbione [ACM].
Il Gobbo 70 - I rioni di Montegabbione new

13/07/2016 - Dell’archivio storico della sezione del Partito Socialista Italiano di Montegabbione sembra essersi salvato solamente un volume contenente qualche altro documento all’interno. Il volume contiene anche informazioni inerenti la Lega Contadini di Montegabbione. Coinvolgendo qualche persona non sono riuscito a recuperare altri documenti e purtroppo appare chiaro come l’archivio storico della sezione, conservato nello stesso locale di quello della sezione del Partito Comunista Italiano, sia stato distrutto negli anni novanta durante una ristrutturazione dei locale dove era conservato.
L’archivio è stato riordinato e censito, la documentazione è stata riposta all’interno di una busta. L’inventario è stato inviato, insieme ad una piccola nota storica, alla Soprintendenza Archivistica dell’Umbria e delle Marche per la tutela. La documentazione è regolarmente conservata presso la mia abitazione. Tutti i documenti, ad eccezione dell’elenco dei tesserati, sono stati digitalizzati e caricati nel mio sito web per la libera consultazione.
Con questo numero, oltre a presentare l’inventario dei documenti, spero di solleticare la vostra curiosità e magari riusciremo a recuperare qualche altro documento, una tessera del partito o semplicemente un ricordo da condividere...
Il Gobbo 69 - Archivio Lega Contadini e Partito Socialista Italiano sezione di Montegabbione

09/06/2016 - Nel numero di oggi ospite l’articolo di Nicola Dal Falco dalla testimonianza di Primo Frasconi che ricostruisce, tra le varie cose, i giorni precedenti la battaglia di Montegabbione.
Il Gobbo 68 - Primo Frasconi, testimonianze giugno 1944

17/03/2016 - Nell'archivio parrocchiale è conservata la corrispondenza in arrivo a don Fernando durante il suo possesso della parrocchia. Quello che emerge è il grande lavoro svolto da don Fernando per la continua ricerca di fondi, la maggior parte tramite il Ministero dell'Industria e del Commercio attraverso l'onorevole della DC Filippo Micheli, per migliore le condizioni di Montegabbione: dai fondi per i restauro della chiesa, del campanile, fino a quelli per le strade ed addirittura riuscì ad ottenere uno stanziamento di fondi per la compartecipazione alla costruzione dell'asilo comunale. Mi sento quindi in dovere di ringraziare don Fernando per il lavoro svolto ormai mezzo secolo fa ma che in qualche modo ci ritroviamo ancora oggi. Grazie!
Il Gobbo 67 - Il completo del Papa

06/02/2016 - Non so quando c’era Natale ma quando avevo il motorino io andavamo dal Petroliere a mettere la benzina… In questo numero qualche testimonianza che racconta del distributore in via Perugia, all’inizio di Natale Barlozzini con la CALTEX poi di Roberto Tarparelli con la CHEVRON prima e con la ERG fino alla chiusura.
Il Gobbo 66 - Petrolieri

10/01/2016 - In molti si ricordano della fornace di mattoni della famiglia Lemmi ma per la maggior parte dei montegabbionesi è una novità. A Montegabbione, almeno da quanto noto fino ad oggi, non c’erano delle fornaci per la produzione finalizzata alla vendita di mattoni, terzine, tegole, coppi … Quella dei Lemmi situata al Colle era una fornace “privata” che serviva alla famiglia per produrre, una o due volte l’anno, materiali per le riparazioni, ampliamenti e restauri delle case coloniche di loro proprietà. In questo numero i ricordi della Zia Gina della Fornace Lemmi.
Il Gobbo 65 - Fornace Lemmi  

2015

12/09/2015 - Noi fiji eravamo sempre lassù perché ci facevano guardare col binocolo. L'avvistamento era dove adesso ha la casa la Nuccia, prima era dell'Enrichetta Vergari; si entrava da una porta sul vicolo laterale che con delle scale ripide portava fino alla terrazza in cima al palazzo. Loro [i membri della DICAT] dovevano guardare il cielo per avvistare eventuali aerei e avvisare Monte Nibbio [dove era situata la postazione di contraerea]; era una sorta di rete di avvistamento e questi di Montegabbione dovevano comunicare telefonicamente tutti gli aerei che passavano. Bevevano e giocavano a carte quando non c'era niente da fare e mettevano noi ragazzetti di veduta.
Il Gobbo 64 - M.DI.C.A.T - Milizia Contro Aerei Difesa Territoriale

25/07/2015 - In occasione della festa “Penne & Pinne” organizzata dalla Pro Loco di Montegabbione presenterò il libro MONTEGABBIONE DIVENNE FASCISTA, DAL BIENNIO ROSSO AL 1923. Il libro è frutto di tre anni di ricerche focalizzate su un periodo storico cruciale del XX secolo italiano. A partire dalla fine della prima guerra mondiale vengono riproposti i fatti che portarono alla violenta presa al potere del fascismo montegabbionese corredati da documenti provenienti dagli archivi pubblici e privati dell’epoca, da collezioni private, da bibliografia dell’epoca, analizzando in dettaglio un manoscritto inedito di Ettore Iaconi “Il 21 Aprile” scritto nel 1934.
Vi invito a partecipare sabato 1 agosto alle ore 16 presso la Biblioteca comunale di Montegabbione per riscoprire un importante frammento di storia montegabbionese fino ad oggi dimenticata.
Il Gobbo 63 - Montegabbione divenne fascista

21/06/2015 - Questa ricerca preliminare è stata fatta dopo la consultazione dei documenti conservati presso l’Archivio di Stato di Viterbo nel fondo Delegazione Apostolica, serie II, parte I. L’idea di questo piccolo volume nasce dall’idea di divulgare le informazioni contenute nei documenti di Viterbo integrandoli con le altre informazioni conosciute e fino ad oggi reperibile agilmente in alcuni archivi pubblici, privati e nelle varie pubblicazioni.
La parte più interessante riguarda sicuramente l’elenco delle fonti d’archivio accessibili che ancora racchiudono documenti inediti sulla storia montegiovese del XVIII e XIX secolo. Spero vivamente che qualcuno dedicherà un po’ del suo tempo nella riscoperta dei tanti grandi tesori archivistici della vecchia Comunità di Montegiove.
Un ringraziamento particolare al direttivo del circolo Acli di Montegiove che ha favorito la realizzazione di
questo lavoro e sostenuto i costi di stampa. Grazie.
Giugno 2015
Daniele Piselli
• 2015, Proposta di studio sulla Comunità di Monte Giove, Daniele Piselli

11/06/2015 - - Nel 2000 Fabio Facchini pubblicò la sua tesi universitaria e ripercorrendo le vicende della famiglia Faina di San Venanzo, ricercandone le origini arrivò a Montegabbione; lì si fermò se non aggiungendo qualche ipotesi sulle origini perugine della famiglia. Dall’analisi di oggi, quella di un manoscritto dimenticato almeno dal lontano 1922, ci permette di scoprire qualcosa in più sulle origine della Famiglia Faina. Ce lo racconta Roberto Cherubini, in questo secondo numero de Il Gobbo scritto da lui. Grazie Roberto.
Il Gobbo 62 - Famiglia Faina, le origini. Inedito

18/05/2015 - E' on line Il Gobbo numero 61 con la scoperta degli ultimi momenti di Veschini Domenico.
Il Gobbo 61 - Veschini Domenico - Pontile Pirelli

23/04/2015 -Se ne è parlato sempre poco e non ci è rimasto che qualche "leggenda" di chi quei momenti li ha vissuti. Però nel 2013, il 25 aprile, è stata presentata una ricerca da Giulietto Betti "Considerazioni sulla Resistenza fra Umbria e Toscana" con un focus particolare su i partigiani e patrioti montegabbionesi che perlomeno ha riacceso l'interesse proponendo l'elenco dei montegabbionesi riconosciuti partigiani o patrioti. Nella seconda pagina un documento sulla barbara uccisione di Terzilio Brozzolo che compare nel database dell'Istituto Storico della Resistenza in Toscana anche se non riconosciuto come patriota o partigiano.
Il Gobbo 60 - Brigata SI.MAR - Distaccamento di Montegabbione

29/03/2015 - Con l’editto del 1815 papa Pio VII iniziava l’esperimento nelle Legazioni e nelle Marche di un ampia opera riformatrice; tra tutte si abolivano per sempre le leggi statutarie e le giurisdizioni baronali. Le prime, le leggi statutarie, abolite con lo scopo di unire ed uniformare il diritto all’interno dell’intero Stato Pontificio fino ad ora differente da comune a comune regolato dai medioevali statuti; le seconde, le giurisdizioni baronali, la cui abolizione poneva di fatto fine alla società medievale ancora feudale e dava il via alla società moderna. Cosa successe ai nostri feudi?
Il Gobbo numero 59 - 1818 – Fine del feudalesimo

02/03/2015 - E' online Il Gobbo numero 58 - Momenti

24/01/2015 - Il Gobbo è presente in: PIETRAFITTA E LA LIGNITE, Una storia dal pleistocene al XXI secolo, Luciano lepri, Renato Vernata, Aprile 2014.

23/01/2015 - Il libri di storia locale dei territori intorno a noi non mancano di citare il Duomo di Orvieto e come quello o quell'altro paese abbia contribuito alla Fabbrica del Duomo. Per quanto ci riguarda, leggendo i documenti che riporta Luigi Fumi nel 1891, anche Montegabbione e Montegiove contribuirono, seppur in maniera decisamente limitata, alla Fabbrica del Duomo.
Il Duomo di Orvieto, Montegabbione e Montegiove

06/01/2015 - Un bel ritrovamento, segnalato e digitalizzato da Carlo Andreoli, è oggi online nella sezione dell'Archivio Lemmi. E' un opuscolo di una cinquantina di pagine inerente la vita di Achille Lemmi edito in occasione del primo anniversario della sua morte. Nell'opuscolo oltre che la biografia di Achille anche molti spunti per ripercorrere la storia montegabbionese.
In Memoria di Achille Lemmi

02/01/2015 - Sono online alcuni documenti della sezione del PSI di Montegabbione dal 1954 al 1957
Partito Socialista Italiano sezione di Montegabbione

2014

30/12/2014 - Sono on line tutti i documenti fin ora recuperati dell'ex archivio del Partito Nazionale Fascista di Montegabbione.
Archivio PNF Montegabbione

19/12/2014 - Oggi leggendo il Messaggero dell’Umbria ho notato un articolo a dir poco commovente e così ho deciso di scrivere anche io un numero de Il Gobbo seguendo in parte la traccia proposta dall’autore Giampiero Chiodini. L’articolo è sottotitolato Un mondo che scompare senza memoria.
Il Gobbo numero 56 - Un mondo che scompare senza memoria

04/12/2014 - Creata la nuova pagina web con le informazioni storiche sulla fonte di Montegabbione.... o almeno l'inizio!!
Fonte di Montegabbione

22/11/2014 - Aggiornata la pagina dell'Opera Nazionale Dopolavoro della sezione di Montegabbione con due ricevute del 1928 ed il bollo della sezione.
OND Montegabbione

11/10/2014 - Consultando nuovamente l'archivio parrocchiale di Montegabbione mentre sfogliavo un manoscritto di Castel di Fiori del settecentesco ho ricollegato tutto: "Carlo! Castel di Fiori aveva un Governo a se, non stava con Montegabbione!!?". "Certo Daniele!". Nel "Il Gobbo" numero 50 già ne parlavo ma non ero riuscito ad afferrare la notizia storica, quindi oggi ve lo racconto.
Il Gobbo numero 55 - Governo di Castel di Fiori - Quando Castel di Fiori era "Comune"

23/08/2014 - Continuano i numeri dedicati ai nostri combattenti della seconda guerra mondiale. Oggi sarà interessante ripercorrere la storia di Patalocco Vittorio e di alcuni personaggi che hanno permesso il suo ritorno, un Tenente, un podestà ed una signorina. Le vicende sono state ricostruite partendo dalle interviste fatte in diversi momenti da sua figlia Marisa, sua nipote Valentina e la consueta intervista fatta dall’allora sindaco Renato Montagnolo ad alcuni dei reduci montegabbionesi.
Il Gobbo numero 54 - Patalocco Vittorio

14/08/2014 - Domani in occasione di "Ferragosto a Montegabbione" verrà istallato il primo albero genealogico di Montegabbione:

Per maggiori informazioni: http://montegabbione-genealogia.blogspot.it/

12/08/2014 - 1950. Non c'è uranio al Monte Peglia - La settimana INCOM, Anno II, 25 febbraio 1950, n.8

21/07/2014 - Non si sa quando venne eretta, sarebbe opportuno fare una visita all'archivio vescovile di Orvieto, però nella visita pastorale del 1854 effettuata dal Vescovo di Orvieto Giuseppe Vespignani nella parrocchia di Montegabbione non viene citata la piccola cappella di Sant'Anna. Stesso per l'anno 1858. I primi riferimenti archivistici sono datati 1861 ad opera del pievano della parrocchia di Montegabbione Don Luigi Galli (Si potrebbe quindi ipotizzare che la sua costruzione avvenne tra il 1858 e il 1861). Ma leggiamo...

31/05/2014 - Oggi un numero leggero, qualche nozione e poi come al solito delle curiosità su Montegabbione. Prima dell'Unità d'Italia la penisola era frammentata in stati indipendenti ognuno con la sua moneta, le sue leggi, le sue regole. Anche lo Stato Pontificio, pur essendo uno stato unico, aveva al suo interno disomogeneità dovuta alla presenza nel suo territorio di comuni dotati di una certa indipendenza amministrativa. In particolare poco sotto sono riportate le varie unità di misura in uso nei nostri territori prima dell'adozione del sistema metrico internazionale avvenuto in queste parti dopo l'unità d'Italia. Vedremo come pur avendo lo stesso nome le varie unità di misura differivano, seppure in minima parte, anche tra comuni e comuni vicini.
Il Gobbo numero 51 - Unità di misura comuni in uso a Montegabbione prima dell’Unità d’Italia

24/05/2014 - Sono on line i documenti, foto e ritrovamenti inerenti il campo estivo del 1928 della 81° reggimento fanteria Torino. Una interessante ricostruzione!!!
Campo Militare Montegabbione - 81° Brigata Fanteria Torino

12/05/2014 - Grazie a Valentina del Ciaric'é Bar-pizza Al Taglio che mi ha regalato alcune cartoline mancanti di Faiolo!! Le trovate qui... Edizione Giulietti Arnaldo

Oggi un numero corposo, di ben otto pagine, per festeggiare il numero 50!
La Repubblica Romana fu una repubblica sorella della Repubblica francese del 1792. Comprendeva parte dei territori dello Stato Pontificio occupati dal generale Louis-Alexandre Berthier, che invase Roma strappandola al dominio temporale di Pio VI il 10 febbraio 1798. La Repubblica Romana fu proclamata il 15 febbraio 1798. Con questo evento, la Rivoluzione Francese pose fine allo Stato Pontificio e al Sacro Romano Impero Germanico. La repubblica cadde l’anno seguente nel 1799 e pochi mesi dopo lo Stato Pontificio venne ripristinato. Quel furono le vicende montegabbionesi durante questi avvenimenti? Li vedremo non prima di approfondire le vicende generali dello Stato Pontificio.
--> Il Gobbo numero 50 - Prima Repubblica Romana 1798-1799

12/02/2014 - E' online un documento eccezionale di storia montegabbionese, il libro dei conti dell'Amministrazione di Eletterio Vergari di tutti i suoi poderi di Montegabbione e dell'Amministrazione. Interessante perchè sono riportati tutti i movimenti economici di ogni singolo podere e dell'amministrazione restituendoci uno spaccato di vita contadina di più di due decenni da 1923 al 1949. Nel libro i poderi assegnati a molti dei nostri nonni o bisnonni: Bartolini Nazzareno, Frasconi Zoele, Stella Riccardo, Chioccia Anacleto, Ricci Agabito, Pietrini Sante, Frasconi Germano, Iaconi Ettore, Filosi Adamo, Brillo Edoardo, Frondoli Ugo, Iaconi Pietro, Muccifora Demetro, Cacciatori Dante, Maniconi Silvestro, , Spallaccini Florido, Pazienza Luigi, Purgatorio Antonio, Brillo Giovenale, Guerrini Tommaso, Montagnolo Erasmo, Serena Giuseppe, Stopponi Enrico, Spallaccini Aurelio, Ferri Giuseppe, Eboli Romeo, Frasconi Quintilio, Giulietti Alfonzo, Meniconi Fernando.
- Libro dei conti correnti relativi ai poderi dell'amministrazione di Eletterio Vergari

01/02/2014 - Prima delle automobili, quando le strade erano piccole mulattiere o poco più, come si consegnava la posta? Nel 1900 Montegabbione venne dotato, su richiesta dell’allora amministrazione comunale, del suo ufficio postale. Nell’archivio comunale sono conservati documenti della storia postale di Montegabbione tra i quali un documento interessantissimo che ci racconta il percorso del postino nei primi anni del novecento.
Nella seconda parte l’ultimo frammento di vita di Sante Gagliardini, migrante agricolo. Edizioni

COMUNE UNICO Fabro, Ficulle, Montegabbione, Monteleone d'Orvieto, Parrano.
09/01/2014 - E' on line la sezione dedicata al Comune Unico
Aggiornerò giorno dopo giorno la pagina riportando le informazioni relative alla fusione dei cinque comuni...

2013

07/12/2013 - In questo numero un inizio di analisi dell’andamento demografico del comune di Montegabbione da fine 1700 al 2012 ed una tabella sullo stato delle nascite, matrimoni e morti di Montegabbione nel 1897. Il Gobbo numero 47 - Demografia del comune di Montegabbione

02/12/2013 - Sono on line le poche foto fatte quest'anno per la raccolta delle olive 2013!!

30/11/2013 - Recuperate due edizioni del giornalino stampato per il Santuario della Madonna di Fatima di Città della Pieve - La "Voce".

29/11/2013 - Aggiornato Il Gobbo 30. Stradario TCCI. Lo trovo nella pagina edizioni.

09/10/2013 - Aggiunta la dichiarazione di Vincenzo Brozzolo ai carabinieri di Terni sulle circostanze dell'uccisione del figlio, 3 settembre 1944. [ASME, b. 2132, fasc. Documentazione atti di barbarie commessi dai nazifascisti in Italia centrale (Toscana, Umbria). Relazioni dei carabinieri ]. WWII

27/09/2013 - Fino al 1950 la diffusione del telefono era molto limitata. Era considerato normale, per otto decimi della popolazione, usare il telefono solo occasionalmente, da un luogo pubblico, da una cabina, o dal luogo di lavoro (se e quando era consentito). Ma perché tutto questo preambolo? Per introdurre un piccolo documento che ricorda una parte della storia anche montegabbionese degli anni '50. Il Gobbo numero 47 - Telefono pubblico

15/09/2013 - Aggiornato Il Gobbo numero 23 con le informazioni risorgimentali di Giuseppe di Mario, montegabbionese che nel 1870 partecipò alla presa di Roma. Un ringraziamento al suo bis-nipote Giovanni!!

07/09/2013 - Sono riuscito a digitalizzare le decine e decine di cartoline appartenute alla famiglia Campili di Montegabbione e spedite ai loro componenti nella prima metà del XX secolo. La famiglia Campili, originaria di Roma, venne a Montegabbione per motivi di lavoro; fu infatti Gaetano Campili per molti anni il farmacista montegabbionese: "se noi bambini avevamo qualche malattia ci portava sempre dal farmacista... era più bravo del dottore!" racconta la zia Delia.
Le cartoline sono interessantissime perché ritraggono un bello spaccato dell'Italia dei primi decenni del '900
Archivio cartoline Famiglia Campili

16/08/2013 - Oggi Roberto ci farà fare un salto in dietro di tre secoli e rotti riproponendoci un’attenta analisi delle vicende di Domenico Spallaccini bruciato morto a Campo di Fiori in Roma dopo aver condotto una vita non certo deplorevole ma soprattutto dopo aver commesso uno dei fatti più gravi per la giustizia pontificia.
Il Gobbo numero 46 Domenico Spallaccini, finito al rogo – 1711 Biografia del finto prete

12/08/2013 - Quando scrissi questo numero commisi alcune imprecisioni avventurandomi in ipotesi azzardate. Così, trascorsi alcuni anni e acquisite numerose nuove ho sentito la necessità di aggiornare il lavoro fatto per renderlo più conforme possibile alle recenti "scoperte". Ci sarà qualche copia cartacea de Il Gobbo numero 2... da collezione!
--> 02. La porta (13 giugno 2009) - Aggiornato il 13 Agosto 2013

30/07/2013 - In questo ultimo aggiornamento, senza mischiare i documenti con quelli già da tempo noti, riporto cinque interessanti libri contabili ed amministrativi dei beni della famiglia Lemmi dal 1742 a metà del 1800. Anche questi fanno parte dell'archivio Lemmi e finalmente ho quasi finito di digitalizzare l'archivio. Mancano una quarantina di documenti che ho già fotografato ma che devo ancora analizzare):
Visita la pagina web

29/07/2013 - Creata una nuova pagina web dedicata alla Madonna del Monte, la vecchia cappella ormai scomparsa costruita per la strada che da Montegiove conduce a Monte Arale. Madonna del Monte


La "Madonnina" eretta a ricordo della Madonna del Monte dalla famiglia Lotta.

03/07/2013 - E' online un nuovo numero de Il Gobbo! Modi di dire, detti e proverbi sono parte integrante del nostro linguaggio. Rispecchiano spesso delle vicissitudini storiche, dei comportamenti collettivi, … e con la loro semplicità e concretezza permettono di arrivare subito al sodo. Il numero di oggi è dedicato ai modi di dire “numismatici” che noi montegabbionesi utilizziamo spesso e riguardanti le vecchie monetazioni in uso dalle nostre parti. Modi di dire... numismatici

07/07/2013 - I RICHIAMATI. In questa pagina, un po' come per la prima guerra mondiale, la seconda guerra vista dai richiamati montegabbionesi. Adesso sono veramente poche le informazioni in mio possesso sui richiamati montegabbionesi della seconda guerra mondiale ma lo erano anche per quelli della prima guerra mondiale... speriamo di riuscire ad ottenere un buon risultato. Come per il resto, faccio un appello a chi avesse della documentazione da pubblicare... puoi inviarla alla mia email che trovi in fondo alla pagina web. I richiamati della seconda guerra mondiale

04/07/2013 - Un nuovo archivio dimenticato... Vergari Eletterio. Personaggio di spicco dell'ecomonia di Montegabbione e non solo, nei primi anni 20 svolgeva le sue attività agricole nel nostro comune. Sono riuscito a recuperare una parte del suo archivio, altrimenti distrutto, che da oggi inizio a digitalizzare. Per lo più sono documenti commerciali, imposte, cambiali, fatture... ma non mancano anche delle piccole curiosità montegabbionesi. Per ora ho digitalizzato solamente alcuni documenti... ma piano piano... Ex Archivio Eletterio Vergari

30/06/2013 - Inseriti due ritrovamenti montegabbionesi inerenti la seconda guerra mondiale, distintivi Associazione Nazionale Combattenti

26/06/2013 - Creata una nuova pagina web dedicata ai ritrovamenti montegabbionesi del PNF, Partito Nazionale Fascista. Fin'ora una busta intestata ed un distintivo ritrovato in località colle l'estate del 2012. PNF

25/05/2013 - E anche quest’anno il consueto appuntamento religioso alla Madonnina in ricordo della chiesina della Madonna del Monte. E così ho pensato trattare, in questo numero de Il Gobbo, un altro ricordo montegabbionese di Monte Arale. Era il 1966, per l’Assunzione, quando venne inaugurata la strada per Monte Arale, la stessa che avete percorso oggi per arrivare qui da Lotta. Per l’occasione venne stampato un ricordo... Inaugurazione della strada Montegabbione - Monte Arale

05/05/2013 - Un nuovo capitoli dell'archivio Lemmi di Montegabbione è stato analizzato: Le cedole a stampa dello Stato Pontificio! Furono emesse a partire dal 1785 e proseguite fino al 1797. Con esse si intendeva porre rimedio alla scarsità di moneta circolante in oro e argento, tesaurizzata a causa della crescente inflazione che colpì l'Europa nel periodo, e con essa lo Stato Pontificio. Per le emissioni furono autorizzati sia il Sacro Monte della Pietà di Roma (editto del 22 luglio 1785), che successivamente, il Banco di Santo Spirito. Sostituirono le cedole manoscritte per risolvere problemi legati alla manomissione fraudolenta delle stesse, le cedole a stampa divennero un motore del'economia pontificia. Pagabili al portatore in ogni momento potevano essere cambiate in sonanti scudi. Riportano interessantissime informazioni tra cui diverse curiosità locali, basta ingrandire le immagini e dedicarci un po' di tempo. Le cedole a stampa dello Stato Pontificio

25/04/2013 - Sono ormai un paio di anni che ho fatto questa chiacchierata con mio zio. Tante volte ho cercato di farmi raccontare qualcosa e non ci sono mai riuscito e poche sono state le volte in cui mi ha risposto con qualche piccola frase detta controvoglia. Però, tramite Il Gobbo, ho pubblicato alcune vecchie interviste e dopo quella su Tullio Rosi mi ha chiesto di parlare un po'. Così, qualche giorno dopo, sono sceso al piano di sotto. Stava seduto sulla sedia imbottita vicino alla finestra della sala. La tenda raccolta era la porta d'accesso al suo mondo. La zia era in cucina ed io ero terribilmente emozionato. Così anche mio zio ha iniziato il suo racconto vagando nei suoi ricordi di settanta anni con l'espressione schiva, dolorosa, ma desideroso di accontentare la mia curiosità. Poi capii che tutto questo narrare erano ricordi vividi, difficili, terrificanti. Alla fine delle parole, alla fine del racconto, quando le mie domande erano ancora tante ma la sua anima non ce la faceva più mi ha esclamato con voce tremante:
Mi viene da piangere Dio .
Eh! La guerra è guerra caro Daniele.
Via ora basta!
Clicca qui...

Agostino Piselli con il suo apetto al fornello
Una foto di Agostino Piselli con il suo apetto.

08/04/2013 - Oggi un numero curioso. Continua il viaggio tra nomi e cognomi del nostro territorio e si va a Castel di Fiori del 1784 il tutto corredato di un piccolo sunto storico che ripercorre la storia del borgo dal XIII al XVIII secolo ispirato dalla tesi di laurea di Alice Tabacchioni. Clicca qui...

03/03/2013 - Inserita la gazzetta ufficiale del 14 gennaio 1928 dove è contenuto, a pagina 208, il REGIO DECRETO dell' 11 dicembre 1927, n. 2570: Distacco della frazione Frattaguida dal comune di Montegabbione e sua aggregazione al comune di Parrano. Clicca qui...

23/02/2013 - E' online Il Gobbo numero 41. Quest'oggi una breve analisi di una "borchia" di bronzo che sicuramente tutti voi avrete visto e che almeno una volta avrà destato in voi un minimo di curiosità. Presenti all'interno della chiesa parrocchiale di Montegabbione appena varcato l'ingresso le potete trovare una sulla colonna di destra ed una su quella di sinistra accanto alle acquasantiere. Clicca qui...

18/02/2013 - Aggiunta qualche foto richiamati di Montegabbione della prima guerra mondiale: Andreoli Ettore - Ruspanti Gregorio - Saravalle Angelo - Serena Luigi - Tarparelli Emidio - Urbani Vittorio. Rinnovo l'invito a ricercare vecchia documentazione relativa ai richiamati del comune quasi tutti i nostri nonni o bisnonni hanno combattuto la prima guerra mondiale! Clicca qui...

05/02/2013 - E' online un bellissimo lavoro fatto in collaborazione con il forum del sito lamoneta.it. Partendo da un biblico lavoro fatto da alcuni studiosi del Vaticano, Rationes Decimarum Italiae nei secoli XIII e XIV, è stato possibile, in questa prima analisi, fare una sorta di catalogo numismatico del territorio di Montegabbione con le monete circolanti nel nostro comune sul finire del 1200. Il lavoro è tutto da ampliare soprattutto per quanto concerne le analisi storiche che possono emergere dalle righe del testo analizzato. Clicca qui...

28.01.2013 - L'olio Il Castello partecipa a "Olio Officina Food Festival a Milano" insieme ad alti oli di Montegabbione e Monteleone d'Orvieto sotto il titolo di "oli di Alta Quota"
Gli oli di montegabbione partecipanti a Olio Officina Food Festival a Milano - Oli di alta quota

24/01/2013 - E' online il numero 40 de Il Gobbo. Oggi, per la seconda volta, Il Gobbo apre ad altri "scrittori" e così quattro pagine di ricordi di Adriano e Tiziana Tarparelli che ripercorreranno piccole storie di vita di loro padre Falisco Tarparelli e della sua storia tra Montegabbione e Savona. Clicca qui...

12/01/2013 - Inizia questo nuovo anno ripescando una bella pubblicazione del 1987 fatta in occasione della seconda rassegna dell'economia e della cultura svoltasi a Montegabbione dell'agosto del 1987. La pubblicazione, basata sulla ricerca dialettale del nostro territorio, oltre a proporre un piccolo vocabolario e presentare alcuni disegni dei ragazzi delle nostre scuole di quegli anni, ripropone tutte quelle che erano le attività commerciali ed economiche del periodo...confrontate ad oggi fanno pensare. Clicca qui...

31/12/2012 - E' online la nuova pagina dedicata alle cartoline del comune di Montegabbione: il primo catalogo di cartoline delle nostre zone in cui sono riprodotte tutte le cartoline recuperate da me fino ad oggi. Naturalmente il catalogo sarà aggiornato di volta in volta ad ogni nuova cartolina riscoperta. Per ora il catalogo è fermo agli anni '80 ma conto di estenderlo a breve. Ogni segnalazione di cartoline non presenti è ben accetta!!!!! Clicca qui...

27/12/2012 - Continua il recupero delle informazioni, lo stesso lavoro fatto per le chiese del nostro territorio; questa volta è toccato alla Torre di Montegabbione, al Castello di Montegiove, alla Torre e Castello di Castel di Fiori. Clicca qui...

23/12/2012 - Sono online le informazioni note fino ad ora, recuperate su vecchie pubblicazioni, opuscoli e tesi di laurea, relative a: abazia di Acqua Alta, chiesa di Sant'Antonio Abate di Castel di Fiori, cappella di Palazzo Marocchi e chiesa di Santa Maria Maddalena sempre di Castel di Fiori, cappella della Madonna di Lourdes, Scarzuola, cappella della Madonna del Cammino e chiesa San Lorenzo di Montegiove e per finire chiesa Santa Rosa di Faiolo. Adesso che le informazioni sono state trascritte resta solo da elaborarle, ampliarle, ... Clicca qui...

16/12/2012 - Con un po' di ritardo è online il numero 39 de Il Gobbo e passa i confini del territorio comunale per proporre alcuni interessanti documenti su Monte Arale e precisamente sull'erezione della croce al Cristo Redentore. Infondo, anche se il cocuzzolo del monte si trova nel territorio di Piegaro, è un po’ come casa nostra… Clicca qui...

22/11/2012 - A seguito delle operazioni di rastrellamento eseguite dalle truppe italiane in Slovenia, Croazia e Montenegro furono deportati nelle località umbre per lo più sloveni provenienti dai territori occupati dagli italiani. E' proprio a partire dal 1940 e fino al 1943 che in Italia vennero istituiti numerosi campi di concentramento e di internamento alle dirette dipendenze del ministero degli interni. Sono del maggio del 1940 le direttive del ministero degli interni relative alle località di internamento e concentramento tra cui sono presenti i nomi di Tavernelle, Pietrafitta e Castiglion della Valle. Tra i "campi del duce" quasi completamente dimenticati furono quelli istituito nell'autunno del 1942 per la costruzione della linea ferroviaria Ellera-Tavernelle: Ellera, Pietrafitta e Castello Sereni (oggi Castiglion della Valle). I prigionieri vennero impiegati per lo più per opere di smottamento dei terreni per la costruzione della futura tratta ferroviaria. Come viene ricordato da gli abitanti più anziani di Tavernelle: " c'era un campo di zingari... ". Clicca qui...

01/11/2012 - Un bel ritrovamento di un Regio Decreto si unisce ad un'altro documento già presente nel sito circa la costruzione della centrale di Pietrafitta: 1920, 20 settembre - Regio decreto 1274 relativo alla concessione dell'impianto sovvenzionato di una centrale termoelettrica da costruirsi a Pietrafitta con utilizzazione di lignite del giacimento del Nestore in provincia di Perugia

18/10/2012 - E' online il nuovo capitolo del lavoro MONTEGABBIONE FASCISTADAL BIENNIO ROSSO al 1923 21 Aprile 1934 (XII). Nel nuovo capitolo un'analisi di alcuni delle scorribande squadriste nel nostri territori. Cap. 11. Le violenze fasciste.

14/10/2012 - Questa mattina una bella scampagnata, anzi, "smacchiagnata" tra i boschi di Monte Arale alla ricerca di qualche traccia del passato. La più interessante di tutte, testimonianza non troppo remota, ci farà tornare indietro nel tempo di un'ottantina di anni... Clicca qui...

04/10/2012 - Con l'avvento della piccola proprietà terriera e la fine della Mezzadrie molte delle vecchie famiglie di proprietari terrieri finirono per convertire la loro attività. Così avvenne per la Famiglia Lemmi di Montegabbione che detenne il controllo politico di Montegabbione fino alla fine della seconda guerra mondiale ed agricolo fino agli anni '50. Quando lasciarono Montegabbione quello che restò furono solamente i ricordi dei montegabbionesi ricchi di particolari e curiosità... Ma in un mobile di Villa Lemmi rimasero decine e decine di documenti che presentano un'incredibile spaccato sulla vita economica della vecchia famiglia di proprietari terrieri. Nei documenti sono presenti lettere, documenti contabili ed amministrativi, inventari, appunti agrari e tanto altro. Clicca qui...

23/09/2012 - Il 2 gennaio 1927 un decreto istituiva ufficialmente la nuova Provincia di Terni. Prima di allora, dall'Unità d'Italia in avanti, era presente solamente la provincia dell'Umbria che lasciò il passo alle nuove Perugia, Terni e Rieti. Fu il governo fascista a volere la riorganizzazione delle province italiane. Sandro Giuliani nel 1928 scrisse "Le 19 Provincie create dal Duce" ripercorrendo la storia, la cultura e descrivendo le glorie fasciste provincia per provincia. Da oggi le pagine dedicate alla nuova provincia di Terni scritte da Giuliani sono online nella pagina dedicata all'istituzione della provincia di Terni: Clicca qui...

22/09/2012- E' online il nuovo numero de Il Gobbo: Montegabbione francese. Oggi, partendo da un documento, ripercorreremo qualche anno di storia amministrativa di Montegabbione dei primi del 1800. Clicca qui...

02/09/2012- Stamattina appena Giacomo si è svegliato siamo partiti per un bel mercatino di antiquariato e fortunatamente le ricerche hanno dato il loro frutti: due belle cartoline inedite di Montegabbione.

30/08/2012 - Questa sera sono stato su, a casa della nonna Renata. Stava frugando in mezzo a tanti foglietti di carta contenuti in un piccolo bauletto di legno azzurrino. Ben contento mi sono messo a "scartabollare" e sgrufola sgrufola sono uscite tre belle cosine. Per ora accontentiamoci di presentarne una: Faiolo 1973; Lorena compra una cartolina al bar e la scrive a mia mamma; "Ricontaccambio i più cari saluti". era il 2 ottobre 1973. La cartolina, ormai a colori, raffigura il bar di Faiolo con la siepe, i cipressi ed i pini appena piantati, una fiat 850 ed una 128 nuove fiammanti. La foto venne scattata da Benito Sacco di Chiusi, come quasi tutti i soggetti delle cartoline di Montegabbione del periodo, e stampata dall'azienda Fotocolor.

18/08/2012 - Nel 1860, un corpo di volontari, protetto dalla monarchia sabauda, al comando di Giuseppe Garibaldi, conquistò la Sicilia permettendo così l'annessione di questo territorio al nascente Regno d'Italia. La realizzazione di tale impresa venne finanziata in gran parte con i capitali e gli armamenti raccolti dal  Fondo per il milione di fucili , una sottoscrizione lanciata dallo stesso Garibaldi. Come partecipò Montegabbione? Lo puoi leggerete nell'ultimo aggiornamento de Il Gobbo numero 23 - Italia. Clicca qui...

14/08/2012 - E' online Il Gobbo numero 37: Cicerchie di Montegabbione. Clicca qui...

06/08/2012 - Finalmente sono online tutti i libretti colonici della famiglia Stella abitante nei poderi Poderetti, Palombaro,... Inoltre il patto colonico del 1928 stipulato tra la famiglia Vitali e Mescolini. Buona lettura. Clicca qui...

24/07/2012 - Aggiornato il Gobbo numero 33: Montegabbione è sopra un monte a foggia di gabbione, e il suo territorio, benché montagnoso, è ricco di pascoli e di legnami. Ha due classi elementari e 500 abitanti; il comune, 2100; dista da Ficulle, 15; da Orvieto, 40; da Perugia, 45. Dipende da esso Montegiove che pochi anni fa faceva pur comune da sé. [L'Umbria brevemente esaminata e descritta agli Alunni delle Scuole secondarie regionali ed ai forestieri dal Prof. F. Aymar, Perugia Tipografia Umbria Editrice, 1889].

23/07/2012 - E' online una copia digitale di una cartina del 1926. Nello specifico una cartina IGM, foglio 130, territorio di Orvieto. Per ora mi sono limitato a pubblicare la sezione di cartina inerente il tragitto Montegabbione, Castel di Fiori e Montegiove sovrapponendovi digitalmente lo stradario attuale tratto da Google maps. Interessante l'accostamento soprattutto per l'analisi delle modifiche stradali del tratto Montegabbione-Castel di Fiori. Clicca qui...

19/05/2012 - E' online l'opuscolo stampato e distribuito in occasione dell'iniziativa "Ottobre Piovono Libri" del 2010: La vecchia Chiesa di S. Maria Assunta di Montegabbione. Clicca qui...

02/06/2012 - E' online Il Gobbo numero 36: Repubblica...

24/05/2012 - E' online Il Gobbo numero 35 con le informazioni sull'ormai scomparsa chiesetta di San'Egidio. Clicca qui...

09/05/2012 - Aggiunto le due interviste originali di Tullio Rosi e Pompeo Galli relative alle loro esperienze durante la seconda guerra mondiale. Clicca qui...

21/04/2012 - Memorie don Policarpo Baldini pievano della parrocchia di Montegabbione dei primi anni del 1900. Nel numero di oggi ancora spazio a don Policarpo ed alle sue memorie: dalla bandiera omaggio alla vittoria italiana della prima guerra mondiale fino ai fulmini sul campanile e le discussioni con il comune per la riparazione del campanile pericolante. Un numero simpatico… tutto qui. Clicca qui...

18/03/2012 - Andando a Montegabbione. Dopo il numero sullo stradario del TCCI, il trentesimo, anche oggi mi soffermerò su una strada: quella che sale su dalle casette aggiungendo anche qualche curioso dettaglio su come Montegabbione doveva apparire ad un viaggiatore di fine ottocento. A fine numero delle informazioni presenti su vecchie "guide turistiche". Clicca qui...

24/02/2012 - E' online il nuovo numero de Il Gobbo: Ricordo - di Romina Moretti. Già pubblicato nel sito dell'associazione giugno '44 (www.montegabbione.net) ho pensato fosse "utile" rendere disponibile alle persone non internet-munite la versione cartacea della pubblicazione di Romina tramite le pagine de Il Gobbo disponibili da domani nelle solite botteghe di Montegabbione. Clicca qui...

24.01.2012 - E' online il primo numero de Il Gobbo express - Montegabbione 1662. Clicca qui...

21.01.2012 - E' online il nuovo numero de Il Gobbo, il trentunesimo: del maiale non si butta niente, stampato in occasione della festa del maiale Il Maiale in Carne ed Ossa. I protagonisti, o meglio i narratori, sono lo zio Vittorio e la zia Delia che nel giro di una mezzoretta mi hanno raccontato le vecchie usanze nell'allevamento dei maiali per uso domestico di casa Piselli. Clicca qui...

06.01.2012 - E' online il lavoro a cui ha partecipato la nostra Isabella Marchino, una interessante pubblicazione: Donne in viaggio, Storie di migranti di Michela Zucca, Isabella Marchino, Alessandra Amori. Clicca qui...

06.01.2012 - Modificato Il Gobbo numero 30 - Ho inserito un documento del XIX secolo ed uno stralcio da una pubblicazione delle Ferrovie del 1908 inerenti le vie di comunicazioni del comune di Montegabbione . Clicca qui...

04.01.2012 - E' online una pubblicazione del 1865 con le memorie della Beata Angelina dei Conti di Marsciano da Montegiove, un opuscolino di una trentina di pagine, dedicato a Francesco II Re del Regno delle due Sicilie, con una breve introduzione post-risorgimentale tutta da studiare (chissà se qualche appassionato ci dirà qualcosa). Clicca qui...

04.01.2012 - Modificato Il Gobbo numero 27 - Ho aggiunto la foto del maestrone Olga Costantini in Mescolini, maestra della scuola di Montegabbione per alcuni decenni a cavallo della seconda guerra mondiale. Clicca qui...

31.12.2011 - E' online la nuova pagina dedicata ai Libretti di colonia del territorio di Montegabbione, un incredibile spaccato di vita mezzadrile. Per ora ne ho caricati solamente cinque in attesa di poter recuperare i restanti. Clicca qui...

01.01.2009 - Quando incontro un frammento della nostra storia provo sempre un'emozione particolare. Sono ormai diversi anni che vado ricercando questa emozione. Crescendo ho imparato che si può trasmettere, è contagiosa. Un po' come uno sbadiglio, chi ti vede...sbadiglia. Mi è capitato più di una volta di vedere persone che di fronte ad una piccola foto, un frammento di racconto, un oggetto, un libro, un francobollo, una lettera o soltanto una leggenda hanno provato emozione. Per questo ho iniziato questo progetto, vorrei far nascere in voi il piacere per il nostro passato, il piacere di trascorrere minuti su minuti di fronte ad un piccolo particolare con il desiderio di comprenderlo.

"Adunque in una bella mattina dell'agosto dell'anno passato, la diligenza di Città di Pieve mi ha condotto fino a Piegaro, da dove a cavallo ho preso la via per Montegabbione, castello situato sulla cresta di un alto colle che prospetta la Val di Chiana, e da cui si scorge una miriade di paesi, di città, come sulla lente di un panorama. L'orizzonte estesissimo va prolungandosi da est ad ovest con una gradazione di colori meravigliosa dal verde cupo al più diafano azzurro; quel fenomeno è prodotto dalle varie distanze in che son poste le montagne, che all'orizzonte disegnano una linea irregolare formata dal monte di Viterbo, dal monte Amiata, dalla montagna di Cetona, e dalle più occidentali che per la lontananza sono una sfumatura e niente più. La fantasia come la vista abbraccia anch'essa un mondo sterminato e non si sazia di creare nuove immagini. La solitudine, il silenzio contribuiscono vieppiù a rendere gradito un soggiorno di alcune ore per contemplare la magnifica vista della natura in festa."
Bollettino del Club alpino italiano, 1875.

Progettazione e sviluppo Daniele Piselli, +39 328 8295217. Se vuoi utilizzare i contenuti di questo sito ti chiedo di citare la fonte. BY